Language selection
ItalianoInglese
Site search
Restricted area
Content View Hits : 458996
Home News Annuncio convegno Lecce2023

PostHeaderIcon Annuncio convegno Lecce2023

Il parlato in ambito medico: analisi linguistica, applicazioni tecnologiche e strumenti clinici

Università del Salento, Lecce (15-17 febbraio 2023)

prima circolare (pdf) | first call (pdf)

La lingua orale rappresenta un oggetto di studio ideale per ricavare informazioni sull’individuo, sul suo sistema sociolinguistico di riferimento, e quindi sulla sua identità linguistica, ma anche sullo stato dei sistemi fisiologici che permettono la produzione di parlato. L’analisi dell’eloquio offre quindi informazioni preziose e lo sviluppo di applicazioni volte ad automatizzare tale analisi può avere forti ricadute anche in ambito socio-sanitario. L’aumento del numero di soggetti affetti da malattie neurodegenerative, come la malattia di Parkinson e la malattia di Alzheimer, che influiscono in vari modi sulla capacità di comunicare dell’individuo, suggerisce quale possa essere la ricaduta delle indagini interdisciplinari che facciano della voce e del parlato il loro obiettivo d’indagine.

Il Convegno prende spunto dal progetto PRIN 2017 “Phonetic analysis of dysarthric speech by speakers of different varieties of Italian to develop clinical tools” e si propone come occasione di discussione tra studiosi di settori scientifici diversi che intendano affrontare in modo interdisciplinare lo studio del parlato, con attenzione alle applicazioni tecnologiche in ambito clinico. Che riguardi la valutazione delle caratteristiche del parlato normofasico o sia volta ad individuare lo stadio raggiunto nello sviluppo di una determinata patologia, l’analisi dell’eloquio, automatica o meno, offre informazioni importanti sia sul piano teorico che su quello applicativo. Tale analisi è tanto più ricca quanto più l’ottica adottata è interdisciplinare e prende in esame i fondamenti della linguistica teorica, la variazione tipica del parlato, nonché i possibili fattori rilevanti in ambito medico e risvolti tecnologici. L’obiettivo del convengo è quindi offrire un contesto interdisciplinare che favorisca il dialogo tra studiosi di settori differenti interessati allo studio della lingua orale.

 

Tra i temi di discussione suggeriamo i seguenti, relativi sia al parlato normofasico che al parlato patologico:

  • Caratteristiche segmentali e prosodiche
  • Tratti fonetici e fonologici inerenti a varietà dialettali oppure a varietà regionali delle lingue nazionali
  • Caratteristiche dell’interazione dialogica e specificità nella patologia
  • Aspetti legati alla variazione sociofonetica in termini di genere, età, classe sociale o ‘comunità di pratica’ e impatto sul parlato patologico e non patologico
  • Accuratezza e intelligibilità nelle malattie neurodegenerative, come Parkinson e Alzheimer, e nella disartria
  • Progressione della patologia e caratteristiche della lingua orale nelle malattie neurodegenerative/nelle demenze
  • Costituzione e utilizzo di corpora e banche dati utilizzabili per l’analisi acustica e articolatoria di parlato normotipo e patologico
  • Tecnologie del parlato e analisi linguistica
  • Tecnologie del parlato, diagnosi precoce e stadiazione delle malattie neurodegenerative e della disartria

Per favorire la partecipazione degli studiosi e seguendo la tradizione dei convegni AISV, saranno accolte anche proposte di comunicazione “a tema libero”, legate a qualsiasi aspetto della ricerca sulla voce e sul parlato.

Invio degli abstract

Tutti coloro che intendono presentare una comunicazione sono invitati a far pervenire un riassunto italiana o inglese di minimo 1000 e massimo 1500 parole, bibliografia esclusa, entro il 17 ottobre 2022. Il testo del riassunto, corredato da bibliografia ed eventuali figure, non dovrà comunque eccedere le 2 pagine in formato A4.

I riassunti, in formato PDF e in forma anonima, dovranno essere inviati elettronicamente tramite EasyChair, seguendo la procedura indicata sul sito del convegno (che sarà disponibile a partire dal 20 settembre 2022). I contributi saranno selezionati (double blind peer review) per la presentazione orale o poster; gli autori sono invitati ad indicare la loro preferenza (la decisione ultima spetterà al comitato organizzatore).

Eventuali proposte per la pubblicazione all’interno del volume che includerà una selezione (single blind peer review) dei lavori presentati al convegno dovranno pervenire entro il 15 maggio 2023. Si noti che l’accettazione dell’abstract non implica necessariamente la pubblicazione del contributo.

Ulteriori dettagli al riguardo saranno comunicati successivamente.

Presentazioni dei lavori

Ogni presentazione orale, su file in formato .ppt o .pdf, avrà una durata di 15-20 minuti, cui seguirà una breve discussione. La presentazione dei poster sarà preceduta da una sessione poster slam in cui i relatori avranno la possibilità di esporre, in un minuto, la propria ricerca. I poster dovranno essere stampati in formato A0 (841mm-1189mm) e orientamento verticale.

Le lingue del convengo sono l’italiano e l’inglese. Si suggerisce di redigere i poster e i contenuti delle diapositive in lingua inglese per favorire la piena partecipazione alla discussione dei partecipanti non italofoni.

Date importanti

Invio riassunti: 17 ottobre 2022

Avviso accettazione: 10 dicembre 2022

Svolgimento del convegno: 15-17 febbraio 2023

Invio delle proposte di contributo per la pubblicazione: 15 maggio 2023

Quote di partecipazione al convegno (che prevede l’iscrizione all’AISV)

  • intera (inclusi assegnisti e dottorandi con borsa): 110 €
  • ridotta (studenti e dottorandi senza borsa): 60 €

Sarà possibile effettuare l’iscrizione online dal 1 dicembre 2022 al 20 gennaio 2023. Dopo questa data, l’iscrizione sarà ancora possibile sul posto all’apertura del convegno con un supplemento di 25 € da aggiungere alle normali quote.

Al momento dell’iscrizione, sarà possibile iscriversi anche a ISCA, pagando 45 € (quota intera) o 16 € (quota ridotta).

Premio Franco Ferrero

Il premio, intitolato a Franco Ferrero, è rivolto ai giovani autori di articoli scientifici nell’ambito di due categorie:

  • Linguistica, Fonetica, Fonologia
  • Tecnologie del Parlato

Gli autori sono invitati a comunicare la loro intenzione di richiedere il PFF al momento dell’invio dell’articolo completo (15 maggio 2023). Nel caso di lavori a più mani, il candidato deve essere il primo autore. È inoltre richiesta una lettera del tutor o dell'autore senior che attesti il contributo e la responsabilità del candidato in merito al lavoro intellettuale svolto nell'articolo.

Gli organizzatori del convegno invitano sin d’ora gli autori in possesso dei requisiti necessari a considerare la possibilità di candidarsi per il Premio Franco Ferrero.

Per maggiori dettagli sulle condizioni di partecipazione si invita a consultare la pagina https://www.aisv.it/it/premio-ferrero.html

Comitato organizzatore

Barbara GiliFivela (Università del Salento)

Maria Luisa Fiorella (Università di Bari)

Marco Siniscalchi (Università di Enna-Kore)

Organizzazione locale

Mirko Grimaldi (Università del Salento)

Sonia d’Apolito (Università del Salento)

Anna Chiara Pagliaro (Università del Salento)

Francesco Sigona (Università del Salento)

Contatti e informazioni

Per qualsiasi domanda in relazione al convegno potete rivolgervi al comitato organizzatore tramite l’indirizzo This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Ulteriori informazioni si troveranno a breve sul sito https://www.aisv.it/it/convegni.html

Last Updated ( Tuesday, 06 September 2022 09:53 )